Sezione "Pio La Torre" 

Alliste e Felline (Lecce)

Chi era Pio La Torre

Chi Siamo 

Scrivi alla Sezione

Segui SEL Alliste

 Twitter    Facebook     Youtube

Home Page

 Cerca nel sito

INDICE

Alliste

Politica

Italia  

 Mondo

Economia

Ecologia

Sinistra

Migranti

Verso la Assemblea di Napoli (30 Settembre - 1 Ottobre)

Attività in Consiglio Comunale

della Sezione"Pio La Torre"

Le delibere dal 2006 ad oggi  

Delibere Giunta comunale 2016 

Delibere Consiglio comunale 2015 

Ordini del Giorno Consiglio comunale

Albo pretorio on line

domenica 17 settembre 2017 12.34.17

 Comune di Alliste

"L’obbligo di restituire (con gli interessi) l’ingente anticipazione di liquidità complessivamente ottenuta per pagare debiti assunti senza disporre della corrispondente liquidità e l’allungamento del periodo di ammortamento dei mutui congelerà, per un lunghissimo periodo (30 anni), quote importanti di risorse che saranno destinate alla copertura di passività provenienti dal passato anziché alla copertura dei servizi e delle funzioni dell’ente." [DEL. 81/PRSP/2016 della CORTE DEI CONTI PUGLIA]

CORTE DEI CONTI: Dissesto o no, l'indebitamento contratto nel 2009 dall'Amministrazione Renna paralizzerà il Comune per trent'anni

Chi volesse davvero farsi un’idea sullo stato di salute finanziario del Comune di Alliste, dovrebbe leggersi le 64 pagine di fogli A4 che compongono le deliberazioni che, dal 2010 ad oggi, la Sezione regionale di controllo della Corte dei Conti (da qui in avanti , per brevità C.D.C.) ha scritto sui bilanci del Comune di Alliste.

Ho letto un po’ di cose scritte sull’argomento e sembra che il convincimento generale di accreditati opinionisti sia questo:  se la C.D.C.  opterà per il dissesto male, se invece opterà per il funzionamento del piano di rientro bene!

Leggendo le 64 cartelle della,  e coordinandole con i provvedimenti che sono stati adottati dal comune di Alliste, la questione è già risolta: sarà “male” indipendentemente dal giudizio finale della C.D.C.

- Leggi tutto - 13/4/2017


Forse i consiglieri comunali neo-eletti nella maggioranza non sanno che rispondono col loro patrimonio, ma avrebbero dovuto dare retta ai nostri manifesti.

La Corte dei Conti perde la pazienza: l'amministrazione comunale di Alliste

rischia la denuncia per il delitto di omissione o rifiuto di atti d'ufficio

Tanto erano false le asserzioni dell’Avv. Antonio Ermenegildo Renna, nella campagna elettorale del maggio 2016, che la Corte dei Conti, per ben due volte, ha messo in mora l’amministrazione comunale di Alliste, invocando l’art. 328, comma 2 del Codice penale:

 

Codice penale

Libro II: Dei delitti in particolare

Titolo II: Dei delitti contro la pubblica amministrazione

Capo I: Dei delitti dei pubblici ufficiali

Art 328, comma 2

“Fuori dei casi previsti dal primo comma, il pubblico ufficiale o l'incaricato di un pubblico servizio, che entro trenta giorni dalla richiesta di chi vi abbia interesse non compie l'atto del suo ufficio e non risponde per esporre le ragioni del ritardo, è punito con la reclusione fino ad un anno o con la multa fino a euro 1.032. Tale richiesta deve essere redatta in forma scritta ed il termine di trenta giorni decorre dalla ricezione della richiesta stessa.”

Roba che, ad una persona normale, avrebbe congelato il sangue nelle vene: un tribunale contabile che ti deferisce ad un tribunale penale, mai successo nel comune di Alliste.

- Leggi tutto - 9/242017


 

Tutte le Delibere della Corte dei Conti

sullo stato delle finanze del Comune di Alliste

 

Deliberazione n. 22/PRSP/2010

Deliberazione n. 71/PRSP/2011

Deliberazione n.193/PRSP/2013

Deliberazione n. 194/PRSP/2015

Deliberazione n. 81/PRSP/2016

Deliberazione n. 13/2017/PRSP

page - 9/4/2017


 

Deliberazione della Corte dei Conti nr. 13/2017/PRSP.  L'ennesima conferma il disastro dell'amministrazione Renna, i miseri sotterfugi per sfuggire all'inesorabile verdetto!

... e poi c'è la giustizia, che dà ragione

a chi sta "dalla parte del torto"!

di Luigi Crespino

… e poi, Avvocato Antonio Ermenegildo Renna, c’è sempre la giustizia che dà ragione a chi è dalla parte del torto…
Sicuramente, Avv. A. E. Renna, così come conserva ogni mio articolo, ogni mio post, ogni mio comizio, ogni mio intervento, perché, in ogni occasione che può, virgoletta, a suo uso e consumo, qualche mia frase, avrà, se conosco bene la sua psiche, conservato ogni suo intervento (s)parlato e scritto.

- Leggi tutto - 08/4/2017

 

  Leggi la deliberazione 


La necessità, di far quadrare  i conti rosso, aguzza l'ingegno della giunta Rizzo: se non sei residente ad Alliste per il servizio mensa paghi di più. Incredibile, ma è la delibera della Giunta comunale di Alliste nr. 18 del 28 febbraio 2017, non è uno scherzo di carnevale!

Leghismo a Km zero!

di Luigi Crespino

Ho trascorso diciotto anni sui banchi di scuola. Di questi, solo per cinque anni ho frequentato la scuola nel paese  in cui ero e sono residente. La scuola elementare. Quindi per due terzi della mia vita scolastica sono stato un “fuori sede”.

Le scuole medie le ho frequentate a Gallipoli, per un motivo molto semplice. Poiché nelle scuole medie di Alliste, nel 1967, non era stata ancora istituita la cattedra di inglese, si studiava solo francese, mio padre, nel 1967, pensava che la lingua inglese doveva far parte del mio curriculum studiorum, quindi, all'età di undici anni, mi spedì a Gallipoli, ed io facevo avanti e indietro con la "littorina". Come dagli torto?

Benché i miei compagni di classe, tutti gallipolini, non sapevano nemmeno dove si trovasse Alliste, non vi fu nei miei confronti alcun atto di discriminazione: sedevo insieme a loro, i professori mi interrogavano come loro, i libri erano gratuiti anche per me, perché nella scuola dell’obbligo, almeno nella prima repubblica, i libri non si pagavano, indipendentemente dalla residenza dell’alunno.

 Leggi tutto - 13/3/2017


Dati dichiarazione dei redditi 2015: Alliste al terzultimo posto

Alliste nel triangolo della miseria

di Luigi Crespino

Candido viveva in Vestfalia, in uno splendido castello dotato, persino, di porte e finestre. Il proprietario era il barone Thunder-den-Tronckh, il più grande signore della provincia e perciò del mondo. Il suo precettore era Panglloss che insegnava una dottrina filosofica secondo la quale il mondo è il migliore dei mondi possibili.

Questa è una breve presentazione del libro “Candito, o l’ottimismo”, scritto da François-Marie Arouet (meglio conosciuto come Voltaire). Ma se la lettura non vi attira potete venire ad Alliste.

Nella mia esperienza politica, rigorosamente all’opposizione, ho spesso sentito dire che Alliste era il paese dei primati in molti campi. Molti, si sentiva dire, “lo portano ad esempio”, “ci hanno copiato”. La narrazione del miglior comune possibile che dura ormai da dodici anni.

Ad Alliste le “cose si muovono”: grandi e costose opere pubbliche; la cosiddetta “passeggiata”,  ricavata sventrando la scogliera che congiunge Torre Sinfonò con il Veleriano,  era  “un’nfrastruttura” che, chissà per quale motivo, dicevano, forse ancora dicono,  avrebbe fatto da volano allo sviluppo economico; le luminarie natalizie, pagate attingendo al capitolo Tassa rifiuti solidi urbani (vietato dalla legge), che avrebbe “fatto contenti i commercianti” (cito parole testuali dell’assessore al bilancio dell’epoca) che, anche qui chissà perché, avrebbe dato impulso ai consumi.

- Leggi tutto - 3/3/2017


Boka aveva il grado di generale e quindi di comandante in capo de "I ragazzi della via Pál", gli altri avevano un grado variabile fra quello di sottotenente e capitano. L’unico soldato semplice era il piccolo e gracile Nemecsek e, immancabilmente, il suo nome veniva inserito nel "quaderno delle punizioni".

A RENNA NON SAREBBE MAI CAPITATO QUELLO CHE SUCCESSE A NEMECSEK

di Luigi Crespino

Se fosse un libro di letteratura per ragazzi lo potremmo chiamare come il sequel hollywoodiano, con un bel lieto fine strappalacrime, ma di gioa, per vendicare tutte le lacrime, ma di tristezza, che hanno versato tutti i bambini che hanno letto “I ragazzi di via Paal”.

Il romanzo, ambientato un uno squallido sobborgo della Budapest del 1889,  racconta la storia di due bande di ragazzini che combattevano la loro guerra. Protagonista della storia è Nemecsek, l’unico soldato semplice della banda, mentre tutti gli altri componenti erano graduati, chi generale, chi capitano, chi sottotenente. Nemecsek, alla fine della storia morì, per la polmonite rimediata durante un’azione di “guerra”.

- Leggi tutto - 4/7/2016


 

Quando il sindaco è afono non resta che la manifestocrazia

Per colpa di qualcuno non si fa credito a nessuno

di Luigi Crespino

Quando, credo nel 1973, fu introdotta l’IVA, che sostituiva l’IGE, molti negozianti affissero un cartello nel loro negozio che, pressappoco, diceva così: “A seguito dell’introduzione dell’IVA la merce deve essere pagata subito”. Il cartello è rimasto affisso per diversi decenni poi, giudicato ragionevolmente obsoleto l’effetto novità, in anni più recenti la si è buttata in cabaret.

PER COLPA DI QUALCUNO NON SI FA CREDITO A NESSUNO

 Il cartello è posto in bella mostra:  guardando il proprietario non si può fare a meno di vederlo. I più provveduti lo mettono all’ingresso del negozio, per evitare spiacevoli dinieghi vicino al bancone.

- Leggi tutto - 28/6/2016


 

La "profonda discussione" sul bilancio di previsione nel consiglio comunale dl 27 maggio 2016

... e alla fine Davide ha imparato a leggere le delibere...

e vissero tutti felici, costruttivi,  unanimi e contenti!

di Luigi Crespino

Campagna elettorale elezioni provinciali del2009. Io, Renna e Stamerra eravamo candidati nel collegio Alliste-Melissano-Racale. Fu una delle poche volte che fui risparmiato dagli insulti di Renna perché, essendo elezioni provinciali, evitai nei comizi di parlare della gestione del governo di Alliste. Invece il candidato del PD, Davide Stamerra, essendo Renna sindaco e candidato, lo attaccò su una qualche delibera della giunta comunale. Non ricordo più quale. Ma poco importa, tanto una vale l’altra. Il sindaco Renna, col suo inconfondibile timbro di voce, che non vedeva l’ora di sbeffeggiare qualcuno, dicendo l’esatto opposto di quello che c’era in quella delibera, arringò la folla plaudente offendendo il povero candidato del PD con un “DAAAAVIIIIIDEEEE, DAAAAVIIIIDEEEE LE SAI LEGGEREEEE LE DELIBEREEEE?”. 

- Leggi tutto - 20/6/2016


Le delibere della Giunta comunale di Alliste sono aggiornate alla nr. 38 del 2016

Le delibere della Giunta comunale di Alliste sono aggiornate alla nr. 142 del 2015

Le delibere del Consiglio comunale di Alliste sono aggiornate alla nr. 41 del 2015

Piano Triennale dei lavori pubblici: vedi delibera nr. 142 del 2015  - LE SCHEDE DEI LL.PP.  DOCUMENTO UNICO DI PROGRAMMAZIONE 2016-2018


Il sindaco Renna è un incallito mentitore seriale

Si rassegni sindaco, finché in questo paese ci sarà anche una sola persona libera lei, per difendersi, dovrà dire sempre bugie

di Luigi Crespino

Violando ancora la legge, il sindaco in carica ha fatto affiggere dei manifesti in degli spazi dove non dovrebbero stare, perché delle due l’una: se fosse una comunicazione istituzionale non conterrebbe alcun faccione e sarebbe scritta in maniera formale, ma così non è; se fosse un manifesto elettorale, com’è, non dovrebbe stare in quel posto e dovrebbe essere subito rimosso dalla Polizia Municipale.

Con questo manifesto, nel suo perfetto stile, il sindaco Renna   

1)      Continua a sputare offese;

2)      Continua a fare ricostruzioni menzognere di fatti accaduti il secolo scorso;

3)      Continua a mentire su cosa ha detto la Corte dei conti, perché se così non fosse, dovrei dire che non l’ha capito.

- Leggi tutto - 1/6/2016


Elezioni comunali di Alliste. Forse il candidato sindaco di "Progetto città" è afono?

Muto alla meta

di Luigi Crespino

- Leggi tutto - 28/10/2016


Quanto è costata la rinegoziazione dei mutui,

spostando la scadenza al 30 giugno 2040

Perché il sindaco uscente e il candidato sindaco di "Progetto città" non ve lo dicono?

Invece di 2.668.382,91 di Euro di interessi, pagheremo 4.091.028,96 di Euro, cioè 1.422.646,05 Euro in più

- Leggi tutto - 26/5/2016


Un manifesto di propaganda per nascondere la vergogna

Il Comune nasconde con manifesti propagandistici i nostri manifesti vandalizzati

Il 23 maggio scorso, alle 9 di mattina, avevamo fatto affiggere, negli spazi a pagamento, il manifesto che si può leggere a sinistra nelle foto sotto riportate.

      

 

- Leggi tutto - 26/5/2016


Delibera della Corte dei Conti Puglia del 17 marzo 2016 riguardante il Piano di rientro dai debiti presentati dal Comune di Alliste.

Per trent'anni pagheremo tasse comunali per coprire i debiti dell'Amministrazione Renna

IL SINDACO RENNA LASCIA UN MARE DI DEBITI

Eur. 7.736.581,13 mutui con scadenza 30 giugno 2040

Eur. 1.146.599,64 debito verso la banca che cura la tesoreria

Eur. 240.000,00 Anticipazione straordinaria con CDP

A questi debiti bisognerà aggiungere gli interessi

Corte dei Conti Puglia, delibera 81 del 17/3/2016

 

- Leggi tutto - 24/5/2016


Ovviamente, signor  sindaco A. E. Renna  se non sto dicendo il vero sono sempre a disposizione dei Carabinieri di Racale per riferire, come persona informata sui fatti, di quanto sto affermando e sottoscrivendo in questo articolo. E, come possono constatare gli untori sparsi per il paese, non ho bisogno di nascondermi dietro a lettere anonime.

Questo disastro finanziario è stato causato

dal sindaco avvocato A. E. Renna e dalla sua maggioranza!

di Luigi Crespino

- Leggi tutto - 5/12/2015



La Corte dei conti al Comune di Alliste:  "O presentate un piano lacrime e sangue per i cittadini e conserverete la poltrona o verrà nominato un Commissario che decreterà il "dissesto"

Il sindaco A. E. Renna ha fatto "scorrere il tempo" ... ma all'indietro"

di Luigi Crespino

- Leggi tutto - 20/11/2015


Consuntivo 2014: il Comune di Alliste è in avanzo di 204.000 euro, anzi no è in disavanzo di 179.000 euro

BENVENUTI SU SCHERZI A PARTE

- Leggi tutto - 28/06/2015


ELEZIONI REGIONALI 2015

COME SI E' VOTATO NEL COMUNE DI ALLISTE

Tutti i risultati delle elezioni regionali 2015

Le Regionali nella Provincia di Lecce


In risposta al nostro volantino "Il giudizio della Corte dei conti sull'amministrazione Renna"

SOLO OFFESE E RICOSTRUZIONI MENZOGNERE

DI FATTI CHE RISALGONO AL SECOLO SCORSO

Sezione SEL "Pio La Torre" Alliste e Felline

- Leggi tutto - 20/12/2014


Perchè la "virtuosa" Amministrazione Renna non ha adottato il regolamento sulla TASI?

TASI: ALTRA BATOSTA PER I CITTADINI DEL COMUNE DI ALLISTE

- Leggi tutto - 12/12/2014


 Comune di Alliste  - Le Primarie CS 

Primarie del Centro-Sinistra-Destra –di-chiunque-altro-meno-di-SEL-Pio-La-Torre-Alliste.

LA CHIAVE

- Leggi tutto - 7/12/2014


“Essere (Renzi) o non essere (Renzi)”: questo è il dilemma (del sindaco di Alliste).

Nell’attesa che lo risolva ha inviato a tutti i cittadini del suo comune:

Tanti c(T)ARI auguri per un felice anno nuovo!

- Leggi tutto - 22/11/2014


La verità dei verbali, la realtà delle foto

“Una bugia ripetuta diventa verità”

- Leggi tutto - 9/11/2014


Le bugie hanno…  l’87% dei consensi!

Altrochè virtuoso!

Il giudizio della Corte dei Conti sul Comune di Alliste

- Leggi tutto - 4/11/2014


Il bilancio di previsione: un affare interno alla maggiroanza

Ancora una volta siamo costretti a dire:“Mai prima d’ora!”

Sezione SEL "Pio La Torre" Alliste e Felline

 - Leggi tutto - 2/11/2014


Cronaca dell'ennesimo consiglio comunale pieno di insulti

Marchese del Grillo, "Z"

di Luigi Crespino

- Leggi tutto - 18/10/2104


Bilancio di previsione 2014

Il Comune di Alliste diffidato dal Prefetto di Lecce:

Convochi il consiglio comunale o scioglimento

di Luigi Crespino

- Leggi tutto - 12/10/2014


Consiglio comunale del 12 giugno 2014

Bilancio consuntivo  2013

Il rovesciamento dei concenti per non ammettere l'evidenza dei fatti

- Leggi tutto - 1/7/2014


Dalla demolizione del centro storico, alla distruzione di alberi d'ulivo secolari, alla deturpazione del Canale della Torre.

I segni indelebili delle nostre amministrazioni comunali

di Luigi Crespino

- Leggi tutto- 28/6/2014


La Capogruppo di "SEL-Democrazia è Partecipazione": "Il Partito democratico ha potuto esprimere consiglieri grazie al mio impegno, fosse stato per Stamerra questi banchi sarebbero vuoti"

Alla fine dell'intervento della Consigliera di SEL, invitato ad intervenire il segretario del PD Stamerra a testa bassa ha fatto un cenno di diniego.

Consiglio comunale del 12 06 2014 l'intervento della Capogruppo di SEL

 - Leggi tutto - 13/6/2014


Il manifesto celebrativo del Comune di Alliste del "25 Aprile"

Le parole di Piero Calamadrei non possono essere ridotte a “citazioni”

di Luigi Crespino

[Segretario Sezione SEL "Pio La Torre" Alliste e Felline]

- Leggi tutto - 25/4/2014


  Comune di Alliste Elezioni europee 

Se invece di militanti ci si sceglie dei galoppini

Un buon motivo per non votare Stefano Minerva del PD

di Luigi Crespino (Segretario della Sezione SEL "Pio La Torre" Alliste e Felline)

Alliste (LE), 14 maggio 2014

- Leggi tutto - 14/5/2014

 


  Comune di Alliste Elezioni europee 

Risultati Elezioni Europee 2014

Comune di Alliste: "L'ALTRA EUROPA CON TSIPRAS" 7,72%

0 O 0

Questo il civile appello agli elettori della nostra Sezione, affisso negli spazi elettorali assegnati alla Lista "L'ALTRA EUROPA con TSIPRAS", che ha dato fastidio a qualche facinoroso, tanto da strapparlo, lasciando lo spazio vuoto. Poi, con la sicumera di un tronfio capo-branco e con la prepotenza del parvenu, ha deriso chi ha "osato" chiedere il rispetto delle regole

L'Europa ci riguarda, perché noi siamo Cittadini dell'Europa

Sezione SEL "Pio La Torre" Alliste Felline


Comunque andrà a finire: ingiustizia è fatta!

DECADENZA CONSIGLIERA SEL: IL PD E I “DIVERSAMENTE BERLUSCONIANI” DI ALLISTE HANNO FINALMENTE SPUTATO IL ROSPO

Sezione "Pio La Torre"

23/12/2013


La lettera inviata dalla Consigliera di SEL; Manuela Coi, al Presidente del Consiglio Comunale di Alliste che, a seguito della richiesta di altro consigliere di minoranza, nonché segretario del PD di Alliste, ne ha chiesto la decadenza per sommatoria di assenze.

Lavoro e impegno politico sono conciliabili

di Manuela Coi

2/12/2013


Comune di Alliste. Consiglio Comunale del 30.11.2013

Comunicato Stampa Consigliera Manuela COI

Gruppo SEL-Democrazia è Partecipazione Comune di Alliste

1/12/2013


  Alliste 

Archiviata da PM  e GIP la denuncia del Sindaco Renna contro il Prof. Ennio Ciriolo

QUANDO UN VOLANTINO DI CITTADINI DIVENTA CORPO DI UN REATO

di Luigi Crespino

25/11/2013


Consiglio comunale di Alliste del 28 settembre 2013

COAZIONE AD ESSERE PRESO PER I FONDELLI

di Luigi Crespino

Il Segretario del PD di Alliste ha perso un'altra occasione per stare zitto

ovvero "e 'nu se 'menne"!

29/9/2013

 


Manifesto UD    Attuare la Costituzione

 POLITICA 

La legge Bassanini e il decentramento di Tangentopoli

Malpractices nelle regioni e negli enti locali:

un case study

Prof Massimo Villone

[Costittuzionalista, Università di Napoli Federico II, Facoltà di Giurisprudenza]

Lo scritto fa parte di un lavoro dal titolo "Costituzione, legalità, corruzione" del 2010, è un edizione provvisoria di ScriptaWeb.

Spiega molto bene come le "riforme" che si sono susseguite negli anni '90 hanno decentrato Tangentopoli.

Nei primi anni ’90 il terremoto di tangentopoli investe le istituzioni con forza devastante. Il sistema dei partiti, già ampiamente corroso dall’interno, collassa. I gruppi dirigenti sono decimati dalle inchieste e dagli arresti. Si rende visibile un vasto sistema di corruzione politico-amministrativa vol-to al finanziamento occulto della politica. È un’emergenza democratica, che richiede una politica pulita, capace di interpretare la domanda di cambiamento, di nuova legittima-zione e più forte radicamento.

È qui che matura la scelta dell’elezione diretta di sindaci e presidenti di provincia, che – insieme al sistema elettorale maggioritario di collegio per il parlamento nazionale - viene approvata nel 1993. Il modello è semplice. Un proporzionale di lista e preferenza unica per il consiglio comunale, di collegio per quello provinciale. In entrambi casi, con premio di maggioranza legato all’elezione – a doppio turno - del capo dell’esecutivo. Sindaci e presidenti possono essere sfiduciati dall’assemblea, ma al prezzo del contemporaneo scioglimento anticipato del consiglio.

- Leggi tutto - 24/2/2017


 Sinistra 

I militanti ancora una volta umiliati

PISAPIA. MISSIONE COMPIUTA

di Luigi Crespino

Sinistra Italiana non c’è già più. Renzi colleziona un nuovo successo. Per Pisapia la missione è compiuta.

Verosimilmente, ad avvantaggiarsi di questo ennesimo umiliante episodio di scissionismo, che espone tutti noi al ridicolo, sarà il M5S che, rimasto impantanato  in tutti i casi in cui è stato chiamato a governare, attendeva un soccorso “arancione” che, puntualmente, è arrivato.

La scissione preventiva di Sinistra Italiana è avvenuta  a pochi giorni dal congresso fondativo.  Segno di un malessere (ritengo soprattutto di risentimenti personali, lo dico perché conosco l’ambiente) covato da  tempo. Segno anche del fatto che durante il percorso verso il 17 febbraio le “diverse” dirigenze non hanno parlato fra di loro, perché non seguivano un percorso comune, non si muovevano all’interno di un programma, ma, molto più semplicemente, si sono sopportati nell’attesa di farsi  più male possibile.

- Leggi tutto - 16/2/2017


Referendum costituzionale

I risultati nel Seggio del Comune di Alliste

5/12/2016


Referendum costituzionale

 

UN "NO" PER LA DEMOCRAZIA SOCIALE-ECONOMICA FONDATA SUL LAVORO DIFENDIAMO LA NOSTRA COSTITUZIONE PERCHÉ ANDARE E VOTARE NO

APPELLO alle cittadine e ai cittadini

della Repubblica italiana

Con la “riforma” anti-costituzionale in votazione il prossimo referendum si sancisce (all’art. 12) il predominio del Governo sul Parlamento e quindi sulla società, ripristinando l'associazione-compenetrazione fra vertice dello stato/apparato e vertice/rappresentante gli interessi economico-finanziari, su cui, dal prefascismo ad oggi, erano e sono incardinati sia lo stato autoritario che lo stato totalitario. In tal modo, si fuoriesce dal sistema parlamentare,  il governo oscura il Parlamento, la sovranità popolare viene esautorata, i diritti economico-sociali-politici dei più deboli non sono più rappresentati perché chi viene eletto in Parlamento non conta nulla e la società, resa  dipendente dal centralismo di vertice di governo, si impoverisce.

- Leggi tutto - 24/12/2016


Referendum costituzionale

Perché si è arrivati al referendum

costituzionale del 4 dicembre?

di Alfiero Grandi

È una domanda che viene sottovalutata. Si vota perché la maggioranza dei parlamentari che ha approvato le modifiche della Costituzione è rimasta molto sotto la soglia dei due terzi che - se raggiunta - non prevede (ex art 138) che le modifiche della Costituzione vengano sottoposte a referendum  popolare.

Infatti quando Renzi qualche mese fa diceva di voler sottoporre comunque la riforma a referendum non faceva altro che mascherare la consapevolezza che  ai due terzi non sarebbe arrivato.

- Leggi tutto - 30/10/2016


 Consiglio comunale di Alliste

Il 21 giugno scorso si è tenuto il primo consiglio comunale della nuova amministrazione del Geom. Rizzo

Riceviamo e pubblichiamo le riflessioni del Dr. Rosario Casto

SE LA VOLPE ENTRA NEL POLLAIO…

di Rosario Casto

 Ci sono andato perché volevo verificare di persona. Non mi pareva verosimile l’assegnazione delle deleghe compiuta dal neo-sindaco di Alliste e anticipata dalla testata “Progetto Salento” pochi giorni prima. Mi auguravo che all’ultimo momento il Primo Cittadino facesse un passo indietro, rimediando in corsa a quello che ritenevo un pericoloso “cul de sac” per l’Amministrazione Rizzo. E invece…  

Invece tutto si è svolto secondo copione – martedì 21 giugno – durante la sessione di insediamento del nuovo Consiglio Comunale di Alliste. A dirigere le operazioni (banda in piazza, orchestrina in sala con inno nazionale, servizio fotografico, “fasce” di rigore, dettatura di tempi e modalità di svolgimento dell’assemblea, indicazione degli eletti nelle varie commissioni, consueto scontro con la minoranza “indisciplinata”, ed infine la neppure tanto velata minaccia di “epurazione” per il consigliere di minoranza Cazzato…) ancora lui, sempre lui: l’ex sindaco Antonio E. Renna. E ovviamente nessuna sorpresa, a quel punto, nel vedere attribuite alla sua persona tutte – ma proprio tutte – le deleghe assessorili già preannunciate: vice-sindaco, bilancio, lavori pubblici, urbanistica, edilizia, contenzioso e affari legali, cultura, rapporti con gli enti sovra-comunali, e chi più ne ha più ne metta …).

- Leggi tutto - 29/6/2016


 POLITICA 

Referendum 5 luglio 2015

APPELLO PER LA GRECIA

di Alfiero Grandi

Domenica 5 luglio i cittadini greci saranno chiamati a votare se accettare o respingere il testo che Fmi, Bce e Commissione europea vogliono imporre al  governo greco come condizione per erogare i prestiti già decisi e decidere gli altri aiuti necessari per fare uscire la Grecia da una recessione senza  precedenti, che non ha uguali in Europa e che ha ridotto del 25 % il Pil,  fatto crescere al 25 % i disoccupati, portato un pesantissimo taglio ai redditi da lavoro e da pensione, creato una povertà senza precedenti.

- Leggi tutto - 2/7/2015


 Quello che gli altri non dicono

La strategia della Regione Puglia per l'inclusione sociale attiva  I cantieri di Cittadinanza in Puglia

Promuovere politiche integrate che, mettendo al centro il lavoro e la dignità delle persone, possano investire sulle risorse delle persone e dei rispettivi nuclei familiari, riconoscendo loro opportunità di accesso ai percorsi formativi e al mondo del lavoro per accrescere il pronostico di occupabilità dei soggetti svantaggiati, anche in relazione a un sistema produttivo capace di fare leva anche sulla responsabilità sociale oltre che su processi di riorganizzazione e innovazione, nonchè per rendere accessibili i servizi alle persone connessi agli obiettivi di conciliazione e di qualità della vita che favoriscano l'inclusione sociale.
Solo in presenza di un contesto di policy così articolato, le misure di sostegno economico al reddito non si configurano come politiche passive e si evita la cosiddetta "trappola della povertà".

Vedi qui per saperne di più http://www.sistema.puglia.it/portal/page/portal/SistemaPuglia/info?id=B4279A17521B238B

Slide esplicative

- Leggi tutto - 16/5/2015


 Politica

Coordinamento per

la democrazia costituzionale.

Assemblea del 9 marzo, Sala della Regina Roma

Introduzione di Alfiero Grandi

La Costituzione della nostra Repubblica, nata dalla Resistenza, dovrebbe essere non solo descritta come la più bella del mondo, cosa vera ma insufficiente, ma anche cambiata con la necessaria lungimiranza e non nel modo pasticciato con cui si sta procedendo oggi. Tanto più che tra cambiamenti della Costituzione e nuova legge elettorale c'è un intreccio evidente e il risultato complessivo di queste modifiche disegna un quadro di preoccupante accentramento dei poteri nelle mani del Governo e in particolare del Presidente del consiglio,

- Leggi tutto - 13/3/2015


 Sinistra 

La devastazione del concetto di “Sinistra”

Dall’imprenditore che inventò il  sindacalismo alle riforme di “sinistra” che piacciono alla destra

Luigi Crespino

Inghilterra, a cavallo fra la fine del 1700 e l’inizio del 1800. In quel periodo, nelle manifatture inglesi, si lavorava dall’alba al tramonto e sin dall’età di 5 anni:

“(...) il socialismo, (...),  sarà soprattutto incarnato, dopo il 1815, da Robert Owen. L’owenismo sarà una forma di socialismo. Dapprima apprendista presso un mercante del Lincolnshire, Owen diventa direttore di una manifattura di 500 operai a Manchester (1790). Lo si ritrova nel 1800, all’età di 29 anni, sposato e proprietario della filanda del suocero a New Lanark, in Scozia. Egli è il <<padrone buono>>. Nel 1815, la sua reputazione è internazionale e lo zar Alessandro I gli fa visita. Nella sua manifattura la giornata lavorativa era di 10 ore.  

- Leggi tutto - 22/02/2015

 Economia

In un Europa sorda,

Atene sola come Kobane

di Alfiero Grandi  [da Il Manifesto 18 feb 2015]

A Kobane la resistenza curda contro gli attacchi dell'Isis è stata lasciata sola dalla Turchia, che aveva le sue truppe a un chilometro ma si è ben guardata dal sostenere chi subiva il peso dell'attacco di quello che è oggi il nemico numero uno. La Turchia metteva nel conto la sconfitta dei curdi che, per fortuna, sono riusciti a respingere gli attacchi dell'Isis.

- Leggi tutto - 19/2/2015


 Politica

Una pausa sulle modifiche della Costituzione

di Alfiero Grandi e Vincenzo Vita 

[da Il Manifesto 14 feb 2015]

Da varie parti viene posto un problema reale, vale a dire la necessità di una pausa di riflessione e di confronto sul delicatissimo tema della Costituzione e, per altri versi, della legge elettorale. In primo luogo, perché l'attuale Parlamento dovrebbe procedere con grande cautela sul problema della Costituzione, in quanto è stato eletto con altri obiettivi e della Carta fondamentale non si è praticamente parlato in campagna elettorale.

- Leggi tutto - 15/2/2015


 Economia

Dopo la vittoria di Siryza occorre un fronte europeo contro l'austerità

di Alfiero Grandi

La vittoria di Siriza in Grecia e la formazione di un nuovo Governo a guida Tsipras è un fatto politico di prima grandezza anzitutto per la Grecia, che ha ritrovato così la forza di reagire al ricatto dell'austerità che dura ormai da più di 5 anni e che l'ha ridotta in condizioni di vera e propria prostrazione sociale.

- Leggi tutto - 28/1/2015


a Italia

Articolo 32 della Costituzione della Repubblica italiana

"La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.

Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana."

"Io non so se lo farei, ma vorrei essere libera di decidere"

di Gianni Ferraris

"Io non so se lo farei, ma vorrei essere libera di decidere" è uno degli interventi al link: Liberi di decidere.

Il tema è attuale, delicato, caldo. La vita di ognuno di noi a chi appartiene? Lo Stato può arrogarsi il diritto di negare ad ognuno la libertà e la facoltà di decidere non solo come vivere, ma anche come e quando morire?  Il suo dovere non dovrebbe essere quello di accompagnare tutti i cittadini in una vita dignitosa,   di offrire ad ognuno la possibilità di scelta?

- Leggi tutto - 10/12/2014


 Politica

Legge sui capitali detenuti all'estero, evasione fiscale, autoriciclaggio: la "condonite" del governo Renzi

E' un condono, c'è poco da fare

di Alfiero Grandi [da Il Fatto quotidiano 6/12/2014]

E' legge, dopo il voto del Senato, un provvedimento di cui Governo e maggioranza non hanno motivo di vantarsi.

E' una revisione politica e di principio radicale sull'evasione fiscale.

Tanto più incomprensibile in questa fase, dopo gravi episodi di corruzione, che si reggono sull'occultamento dei capitali.

Il Giornale fa bene a sottolineare che grazie a questo Governo è caduto a sinistra il tabù dei condoni fiscali.

- Leggi tutto - 7/12/2014


 Politica

Mafia Capitale. Con la destra al potere "La lunga notte della Repubblica" continua

Il senso di Alemanno per i collaboratori

di Federico Tulli [da Micro-Mega on-line 3/12/2014]

Fatta la doverosa premessa che nessuno è colpevole fino a sentenza definitiva, leggendo gli articoli sull’inchiesta che vede Gianni Alemanno indagato per associazione mafiosa, che si aggiunge alla cosiddetta Parentopoli del 2010, non si può non notare la propensione dell’ex sindaco di Roma a scegliere “collaboratori” sulla base di curricula che hanno poco a che fare con le competenze richieste per garantire il funzionamento dei servizi della Capitale di uno dei Paesi più evoluti al mondo. Una milizia composta da ex picchiatori, ex Nar, affaristi, faccendieri e nostalgici catapultata dagli ambienti della destra estrema romana nei posti di comando probabilmente senza tener conto dello scarso senso sociale e istituzionale che molti di questi “amici” avevano mostrato quanto meno in gioventù.

 - Leggi tutto - 7/12/2014


 Politica

Trafficanti di capitali: ridotte le pene

Reati fiscali: ridotti i tempi di prescrizione

Autoriciclaggio: avanti adagio, ma molto adagio

Ha ragione il governo non è un condono...

È  una vergogna

di Alfiero Grandi

- Leggi tutto - 5/11/2014


 Politica

Introduzione di Alfiero Grandi al convegno del 30 Ottobre

"Riforme istituzionali e legge elettorale, innovazione o restaurazione?"

di Alfiero Grandi

- Leggi tutto - 29/10/2014


 Italia

RAPPORTO SVIMEZ 2014

di Gianni Ferraris

- Leggi  tutto - 1/11/2014


 Chiesa - Italia

Caro Giovanardi, il medioevo potrebbe avere i giorni contati!

SALVATE IL SOLDATO CARLO!

di Gianni Ferraris

- Leggi tutto - 29/10/2014


 Politica

CARI SCOMPAGNI DEL PD di Gianni Ferraris

- Leggi tutto 29/10/2014


 Economia

Forse Gianni voleva dire "non sono un ragioniere". Gli econonisti come Marx e Graziani sono altra cosa

NON SONO UN ECONOMISTA

di Gianni Ferraris

-  Leggi tutto - 25/10/2014


 Politica

LEGA NORD E CASA POUND di Gianni Ferraris

- Leggi tutto -  22/10/2014


 Economia

Il "caro" estinto

TASSE E BALZELLI di Gianni Ferraris

- Leggi tutto - 21/9/2014


 Italia

Gino Bartali

UN CUORE IN FUGA  di Gianni Ferraris

- Leggi tutto - 21/9/2014


 Politica

RICOSTRUIRE  di Gianni Ferraris

- Leggi tutto - 7/6/2014